Maggio 22, 2024

Luigi Ferraris: FS Treni Turistici Italiani per il turismo ferroviario sostenibile

Luigi Ferraris

Commentando i progetti di FS Treni Turistici Italiani, l’Amministratore Delegato Luigi Ferraris ha evidenziato come l’iniziativa nasca per “riaffermare il ruolo autorevole del Gruppo FS in uno dei settori trainanti per l’economia del Paese”.

Luigi Ferraris e Luigi Cantamessa

Luigi Ferraris presenta FS Treni Turistici Italiani

Il Gruppo FS rafforza il proprio ruolo centrale in un settore trainante in Italia come quello legato al turismo. Lo fa anche attraverso FS Treni Turistici Italiani, società del Gruppo a cui è affidata la missione di realizzare servizi ferroviari per la riscoperta delle ricchezze del territorio. Presentato dall’Amministratore Delegato del Gruppo FS Luigi Ferraris, il progetto si propone di trasformare il viaggio in treno in un’esperienza di coinvolgimento per valorizzare il patrimonio del Paese in modo sostenibile. FS Treni Turistici Italiani, inserita nel Polo Passeggeri, mira così a contribuire al rilancio del turismo attraverso soluzioni di viaggio di alta qualità, promuovendo un approccio sinergico con altre attività di tipo turistico. Ne ha parlato Luigi Ferraris evidenziando come il progetto sia integrato in parallelo con altre iniziative che spaziano “dalle visite guidate a siti storico-archeologici ai trekking, passando per le degustazioni di prodotti agroalimentari tipici, così da valorizzare le tradizioni e le economie dei territori attraversati. Il tutto in coerenza con la strategia del Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, che mira a rafforzare il ruolo del sistema ferroviario del Paese come volano di sviluppo economico e sociale”.

Luigi Ferraris: tre nuovi ambiti con FS Treni Turistici Italiani

Come evidenziato dall’AD del Gruppo FS Luigi Ferraris, FS Treni Turistici Italiani opera in collaborazione con la Fondazione FS Italiane, proprietaria di un parco di quasi 400 veicoli storici e tutelati, e con le Direzioni di Business di Trenitalia: Alta Velocità, Intercity, Regionale e l’intero Polo Passeggeri. Nello specifico, i nuovi ambiti di servizio introdotti sono tre: il primo è quello relativo al settore lusso grazie ai treni ‘luxury’ come l’Orient Express – La Dolce Vita e il Venice Simplon Orient Express di Belmond, già operativo su itinerari europei; il secondo ambito è dedicato ai Treni Espresso e Treni Storici, con nuovi collegamenti su tratte a medio-lungo raggio e tour organizzati per visite guidate, eventi e degustazioni; il terzo è quello degli Omnibus-Regionali, con treni regionali circolanti nei fine settimana a tariffe vantaggiose e ideati per coprire linee in territori ricchi di storia, borghi e aree di interesse paesaggistico e naturalistico. FS Treni Turistici Italiani, ha specificato Luigi Ferraris, disporrà di personale proprio con figure di macchinisti, capotreni e manutentori specializzati secondo i nuovi standard turistici.

Related Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *