L’Olio di Neem, la soluzione perfetta per la tua pelle

C’è un nuovo prodotto in giro di cui tutti parlano. Ma di quali sono dell’olio di Neem gli usi? Bella domanda, l’olio Neem puro ha moltissime sostanze nutritive al suo interno che lo rendono un prodotto fantastico per qualunque utilizzo, sul corpo umano e animale.
L’olio di Neem viene direttamente dall’India e dalla Birmania, dall’albero della Azadirachta indica facente parte della famiglia delle Meliacee, una specie di mogano. Per le sue incredibili qualità medicamentose è anche chiamata la “farmacia del villaggio”, perché da sempre i popoli di queste regioni utilizzano questo prodotto per curarsi e le donne di queste terre per prendersi cura del proprio corpo e della propria bellezza.
Ma cosa rende l’olio di Neem una formula così portentosa?
 

L’Olio di Neem per Allontanare gli Insetti

Nei paesi delle regioni tropicali sono molti i problemi, anche seri, legati alle punture degli insetti: una tra tutte la malaria. Indiani e Birmani, però, hanno presto capito che questo portentoso olio poteva tenere lontani gli insetti, riducendo il rischio di contagio.
Fortunatamente nei paesi del Nord del Mondo, non abbiamo problemi di malaria tuttavia le punture di insetti sono comunque fastidiose negli umani e pericolosi per gli animali. Infatti la lesmaniosi, gravissima malattia che colpisce sia gatti che cani, deriva proprio dal morso di una zanzara. Sia per la salute nostra che dei nostri cari pelosi, l’olio di neem è un prezioso aiuto. Possiamo usarlo in due modi: possiamo spalmarlo sul nostro corpo e su quello dell’animale – se lo sopporta bene – oppure bruciarlo. In questo modo gli insetti non si avvicineranno. Ma vediamo come fare. Nel primo caso, quello dell’uso topico, bastano davvero poche gocce, da sfregare per bene tra le mani per riscaldarlo e attivarne i principi attivi. Dopodiché si spalmerà sulle parti del corpo più esposte ai pizzichi degli insetti. Questo dovrebbe bastare a tenerli lontani. Per gli animali è un po’ diverso. Potrebbero non gradire il trattamento e iniziare a leccarsi per lavarsi e noi non vogliamo che passino due ore a lavarsi guardandoci male, no?! Meglio metterlo solo sulle scapole, come un normale antipulci. Inoltre, non può essere messo tutti i giorni quindi è meglio consultare un veterinario per una più comune e completa profilassi anti lesmaniosi, per essere sicuri di non far ammalare l’animale. È una malattia terribile quindi è meglio essere cauti. Per il resto l’olio di Neem si può usare per tenere lontani i piccoli insetti in modo da dare un po’ di sollievo in estate ai nostri animali.
 

L’Olio di Neem per la Pelle Umana

È un prezioso aiuto per la pelle umana. Infatti grazie all’azione degli Omega 3 e Omega 6, è un antiaging portentoso. Usato fin da giovani, poche gocce su viso, collo, mani, rallenta il presentarsi del segni del tempo. Se iniziato ad usare quando abbiamo ormai una pelle matura, dona dopo poche applicazioni una lucentezza nuova, che pensavamo di aver perso.
Le rughe sembrano rimpolpate, le occhiaie schiarite. La trama della pelle più liscia e morbida.
Il modo migliore per usare l’olio di Neem sia per i giovani e le giovani che vogliono fare prevenzione, sia per le pelli mature è una azione quotidiana. Può benissimo essere usato come sostituto della normale crema notte e crema giorno. L’importante è lavare bene il viso con acqua calda, e magari, una volta a settimana fare un scub. È importante sottoporre il volto al calore per aprire i pori. In tal modo l’olio entrerà meglio nei pori e li nutrirà dall’interno. Bastano pochissime gocce, per non sottoporre la cute a troppo stress, non serve risciacquare. Durante il giorno e la notte, infatti, la pelle, assorbirà l’olio insieme ai suoi nutrimenti.