Giugno 19, 2024

L’Incontro tra il Design Minimale e la Funzionalità nella Parentesi Flos

Quando si va incontro alla sfida di arredare e illuminare casa bisogna tenere conto di diversi parametri e compiere una serie di valutazioni fondamentali per ottenere un risultato gradevole. La scelta di complementi d’arredo, tappeti, tavoli, lampadari e lampade deve essere fatta in coerenza con lo stile che si vuole dare alla propria casa tenendo conto della funzionalità e dello scopo cui ogni locale è destinato.
Tra i criteri più importanti vi è sicuramente il design che caratterizza oggetti come lampade e mobili e li rende unici e stupendi. Il design, come l’arte, è un ambito talmente vario che è praticamente impossibile catalogare tutte le soluzioni che possono essere adottate. Nel design si passa infatti decorazioni complicate e complessi giochi di luce, a soluzioni minimali e semplici ma dal grande impatto funzionale e tecnologico.
A questa seconda categoria appartiene una lampada che ha segnato la storia dell’illuminazione di design italiano, ovvero la celebre e bellissima parentesi flos.
 

L’Idea Minimal e Geniale della Lampada Parentesi Flos

Del fatto che la funzionalità e la bellezza di design non siano due concetti ad opposti estremi è pieno di testimonianze e una di queste è proprio la lampada parentesi. La sua forma ha origine da un’idea di Pio Manzù che inizialmente aveva pensato ad un’asta verticale fissa e ad una scatola cilindrica con una fessura per la luce. Quest’ultima aveva la possibilità di muoversi lungo l’asta verticalmente e tramite una vite fermata al livello desiderato. In seguito l’idea fu portata avanti dal designer Achille Castiglioni che, sostituendo l’asta con una corda metallica che deviata, produce un attrito tale da rendere la lampada autoportante senza necessità della vite.
La lampada dunque è estremamente funzionale in quanto fornisce un fascio di luce che può essere indirizzato a piacimento e partendo da un livello di altezza regolabile da soffitto al pavimento. Inoltre occupa pochissimo spazio orizzontale e può dunque essere posizionata ovunque per illuminare ogni angolo. La regolazione del cavo è molto semplice e lo scivolamento non necessita di alcuno sforzo.
Questa lampada è l’emblema del minimalismo, una corrente di pensiero che non vede nel fare il minimo una scorciatoia funzionale, ma un vero e proprio canone artistico. L’ingegnosità e l’efficienza che caratterizzano opere come la lampada flos parentesi nascondono un’idea geniale.
La lampadina in sé è molto semplice ed è disponibile sia la versione con dimmer e regolabile o normale.

Come Sfruttare la Lampada Parentesi Flos

La lampada parentesi è una soluzione unica di design e per questo motivo va trattata come tale, e non può che essere la protagonista della stanza in cui si decide di collocarla. Utilizzarla come un’alternativa alla classica lampada da comodino ad esempio non rappresenta una scelta azzeccata, sia per l’intensità della luce che andrebbe bene per illuminare l’intera camera da letto, sia per la sua particolarità che consiglia di posizionarla in un luogo più centrale.
La parentesi è perfetta per illuminare il salotto, in alternativa di un classico lampadario o una lampada a sospensione, e sarà di sicuro grande impatto visivo per gli ospiti.
 

Related Post