Lezioni on line per la Fondazione ITS Turismo e Benessere

Lezioni on line per la Fondazione ITS Turismo e Benessere

“Noi crediamo in questa forza: passione, fiducia e un’incontenibile voglia di portare a termine i progetti iniziati con i percorsi formativi della Fondazione ITS Turismo e Benessere Emilia-Romagna, che continueranno nella formula on line grazie alla condivisione e collaborazione di tutti. Con questa metodologia, oltre a realizzare ulteriori esperienze formative, ci stiamo allineando alle aziende più innovative, ci stiamo allineando a quel mondo operativo imprenditoriale che sarà poi il luogo di lavoro dei nostri futuri tecnici.”

Queste le parole di Andrea Babbi, presidente della Fondazione ITS Emilia-Romagna (frutto della collaborazione tra diversi soci tra cui Confcommercio, Confesercenti, Camera di Commercio, Imprese private, Miur e Università) per comunicare che dalla prossima settimana, gli studenti potranno seguire lezioni e videoconferenze utilizzando le moderne tecnologie. La metodologia on line sarà un modello per organizzare la formazione a distanza e mantenere i contatti con gli studenti anche in quel futuro che, non solo tornerà presto come prima ma che, grazie a questa nuova esperienza, sarà ancor meglio di prima. I social sono perfettamente nelle “corde” dei giovani e non ci sono dubbi sulla loro partecipazione attiva che permetterà di dimostrare un’ulteriore capacità d’apprendimento, voglia di esprimersi condividendo un momento così particolare.

Così l’assessore al Turismo e Commercio dell’Emilia-Romagna, Andrea Corsini: “Per far fronte alla situazione incerta determinata dagli effetti del Coronavirus, servono interventi straordinari, investimenti pubblici e attenzione alle nostre relazioni con i Paesi esteri con cui dobbiamo operare per rilanciare il turismo ed essere pronti a ripartire nel momento in cui questa emergenza sarà superata. Cambiamo i nostri comportamenti, facciamolo per noi, facciamolo per i nostri famigliari, facciamolo per tutti quelli a cui vogliamo bene”

“Se l’oggi – sottolinea Fausto Faggioli, docente nell’ambito dei percorsi formativi – è un periodo grigio per tutti, dobbiamo organizzarci al “dopo” per la programmazione 2021-2027 in cui sarà strategica, ancor più alla luce di questi eventi che stiamo attraversando, una nuova economia turistica-sostenibile. Il nostro obiettivo deve essere quello di trasformare una sfida pressante in un’opportunità unica finalizzata a uno sviluppo turistico davvero sostenibile che dovrà tener conto dello stretto legame tra la salute ambientale e quella umana, puntando in particolare all’aumento della biosicurezza.”

“Tutti i partecipanti alle lezioni – specificano Michele Locatelli coordinatore regionale e Alessandra Galassi, Monica Masotti, Marco Piva,  coordinatori d’area: Bologna, Cesena e Rimini – sono collegati in video conferenza attraverso la piattaforma riconosciuta dal Ministero della Pubblica Istruzione in grado di sostituire la presenza in aula e gestire le sessioni di formazione. Avremo il polso della situazione attraverso un monitoraggio che ci aiuterà a migliorare continuamente l’organizzazione delle attività. In questo momento il nostro sforzo è volto a mantenere un costante contatto con gli studenti, mantenere passione e ritmo allo studio, garantendo una normalità.”