Le informazioni utili da conoscere sulla moneta polacca

Le informazioni utili da conoscere sulla moneta polacca

La Polonia è uno stato dell’Unione Europa dal 1° 2004 ma ancora non è entrata nella comunità monetaria che ha adottato la moneta corrente utilizzata nella maggior parte dei paesi occidentali. Questa decisione è frutto della strategia del governo polacco che ha deciso di non aderire per mantenere un vantaggio competitivo rispetto ad altri stati.

Infatti, non è raro incontrare aziende che hanno geolocalizzato la produzione di beni e servizi in Polonia seguendo i vantaggi derivanti da una tassazione più basse e un costo del lavoro più competitivo rispetto a quello italiano.

Il tasso di cambio in Polonia

La moneta polacca si chiama Zloty ed ha un valore inferiore rispetto alla moneta unica. Il tasso di cambio di un euro corrisponde a 4.26 PLN e chi si reca in questo paese per motivi di lavoro, o vacanze, noterà che il costo della vita è più economico rispetto a quello di altri paesi europei.

Non solo, le differenze sono evidenti anche per i turisti che si recano in visita nelle principali città polacche, come Varsavia e Cracovia. Mangiare al ristorante costa circa 7 euro a persona e sicuramente è un gran risparmio rispetto al costo della vita in Italia.

Chi non è abituato a viaggiare deve sapere che è possibile pagare con la carta di credito, o debito, anche in valuta straniera e non è necessario avere una carta legata a un conto corrente estero.

Inoltre, anche se oggi è possibile pagare in formato elettronico anche le somme più piccole, quando si viaggia all’estero è meglio avere con sé la moneta locale in contanti in modo da non avere problemi nel caso in cui il bancomat non funzioni o non è accettato.

Ritirare contanti in valuta polacca

Chi sceglie la Polonia come destinazione per le proprie vacanze deve sapere che l’Euro non è accettato e per pagare in contanti è necessario munirsi dello Zloty. Per averlo, è possibile ritirare da una banca nel proprio paese la valuta estera, ma non è consigliato a causa dei lunghi tempi di attesa.

Un modo più semplice è quello di ritirare i contanti presso un ufficio di cambio direttamente nella città da visitare scegliendo con attenzioni quello con il tasso più basso.

In Polonia, è necessario cercare un Kanto, cioè l’ufficio addetto al cambio delle valute, per ottenere in contanti lo Zloty.

Lo Zloty non è stato la valuta della Polonia da sempre, ma soltanto dalla fine della seconda guerra mondiale. Durante le varie occupazioni si sono susseguiti dei cambi di valuta che hanno interessato sia il valore della moneta, sia i materiali quali era composta.