La storia degli scarichi Arrow

La grande fortuna degli scarichi Arrow, fiore all’occhiello dell’azienda Arrow Special Parts, nasce dalla passione di un ragazzo degli anni ‘70, Giorgio Giannelli, che inizia a partecipare alle prime gare di motocross e inizia ad avvicinarsi al mondo della meccanica e della tecnologia.
Ci vorrà il 1985 come anno d’avvio dell’azienda, quando finalmente Giannelli metterà in piedi l’azienda specializzata in scarichi da competizione.
Partendo dal settore per motocross l’impresa arriverà a guadagnare il riconoscimento a livello internazionale nella filiera di sistemi di scarico per moto fuoristrada, un riconoscimento che culminerà con la collaborazione del campione del mondo classe 125 Michele Rinaldi.
Sarà poi però con il pilota belga Jobe che arriverà la prima vittoria di campione mondiale in classe 500 qualche stagione più tardi.
Il punto di svolta arriverà a fine anni ‘80 con la partecipazione alla Parigi-Dakar con una linea dedicata alla moto enduro a 4 tempi, e sarà nell’edizione 1988 che arriverà la vittoria con il pilota Honda Edy Orioli.
Il riconoscimento del marchio di scarichi Arrow a livello mondiale arriverà negli anni ‘90 con l’espansione nei principali mercati esteri e la conquista di titoli con piloti del calibro di Puzar, Parker, Schmit, Schwantz, Moore, Biaggi, Doohan, Criville, Bartolini, Chambon.
E’ in questa decade che l’azienda decide di investire in Ricerca e Sviluppo (dove si iniziano i studi sulla fibra di carbonio e sul titanio) e viene costruito il Race Lab per i team in pista.
Gli scarichi Arrow sviluppano una nuova gamma per scooter e maximoto stradali.
Con gli anni 2000 inizia una nuova stagione di vittorie in competizioni internazionali dove le collaborazioni di Arrow Special Parts accumulano più di 40 titoli mondiali e svariate vittorie di gare nazionali in vari paesi del mondo.
Tuttora l’azienda Arrow Special Parts vanta collaborazioni con Aprilia, Betamotor, Husqvarna, Moto Guzzi, MV Agusta, KMSB (Kawasaki Malesia), Piaggio e Triumph.
In tempi odierni le aziende Arrow Special Parts e Giannelli Silencers si fondono e si occupano della progettazione e produzione dei prodotti dei 2 brand. Entrambe le fasi citate si svolgono in Umbria, negli stabilimenti di San Giustino (PG). Mentre il mercato servito dalla Arrow Special Parts si estende in oltre 60 paesi.
La filiera di produzione inizia con la collaborazione di prototipisti e coordinatori per la produzione di un impianto di scarico after-market che viene direttamente sviluppato sul mezzo. Il know-how dei professionisti permette di creare lo scarico pezzo dopo pezzo direttamente sulla moto, successivamente il prototipo verrà sottoposto a vari test . Queste verifiche sono utili per capire come dovrà essere modificato il prototipo per arrivare al prodotto finale che poi verrà avviato alla catena di produzione.
Il momento cruciale della creazione del prototipo sono le verifiche fatte nella sala prove, dove avverranno prove di potenza ed emissioni inquinanti.