La Giornata Internazionale contro l’abuso e il traffico di droga.

La Giornata Internazionale contro l’abuso e il traffico di droga.

Il 26 Giugno è stata la giornata internazionale contro l’abuso e il traffico di droga.

Istituita dall’Onu nel 1987 ha lo scopo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul problema della droga e rafforzare l’attività di prevenzione contro la tossicodipendenza.

Sì perchè l’uso e l’abuso di sostanze stupefacenti hanno come stazione d’ arrivo proprio la dipendenza.

Dipendenza significa che una persona diventa dipendente da una qualche sostanza, vuol dire che non ha più la sua libertà, che al timone della sua vita c’è un’illusione che la pilota verso il disastro e spesso la morte.

Un’illusione artificiale che ha un’inizio ed una fine ed una durata di ebbrezza sempre più breve.

Rincorrere sensazioni sempre più difficili da ottenere diventa l’unico scopo della vita ed è tale da diventare più forte della volontà stessa.

Non c’è affetto, valore,cultura, che possa competere, perchè al timone non c’è più la persona , ma la “sostanza”.

Senza contare l’aspetto prettamente sanitario che riguarda la trasmissione di malattie come l’epatite C e l’ HIV, per non parlare dell’enorme diffusione malavitosa che si crea intorno allo spaccio, rendendo alcune zone cittadine dei pericolosi ghetti.

Spesso all’inizio si assumono droghe e alcool solo per “divertimento” perchè la cultura iniettata in questa società, che da ciò trae enorme lucro, convince che solo così ci si diverte, che è “cool”. In tale modo molti,troppi, si avviano su questo binario morto perdendo per sempre se stessi.

Purtroppo l’idea che le droghe leggere , tipo la cannabis, non siano del tutto delle droghe, che non diano assuefazione e abbiano un qualche valore terapeutico getta i più giovani nella più totale confusione.

Da quì la necessità di richiamare l’attenzione di tutti su questo enorme problema.

La campagna internazionale di prevenzione “Un mondo libero dalla droga” creata dalla comunità di Scientology e attiva in tutto il mondo, si è fatta carico, come molte altre associazioni, di diffondere l’informazione corretta su alcool e droghe.

Tale informazione avviene mediante seminari nelle scuole di ogni ordine e con la distribuzione di opuscoli informativi in ogni zona cittadina, in particolare nelle discoteche, nei pub, nelle zone di movida.

Gli opuscoli sono anche scaricabili gratuitamente sul sito www.noalladroga.it.

Maria Grazia Scaglione

Torino 29 Giugno 2020