Luglio 19, 2024

Kit di Videosorveglianza: Perché, Come Istallarli e per Chi sono Indicati

Mettere in sicurezza la proprietà è importante e grazie alle nuove tecnologie è possibile istallare ottime apparecchiatura per sorvegliare diverse aree. Privati e enti pubblici si affidano sempre di più a agenzia di vigilanza privata che offrono servizi e manutenzione dei componente istallati.

Chi Istalla Sistema di  Videosorveglianza

I soggetti che si affidano a queste imprese sono:

  • Enti locali come provincia, comune e regione.
  • Imprenditori per controllare ingressi e deposito merci.
  • Privati cittadini che risiedono in condomini, villette in zone residenziali o in aperta campagna.
  • Istituti di credito che vogliono disincentivare i furti.
  • Aziende private che agiscono in luoghi molto frequentati come aeroporti, centri commerciali, grandi campeggi, benzinai e punti di ristoro lungo le autostrade.

I Migliori Strumenti di Videosorveglianza

La videosorveglianza è diventato un nuovo business nel quale si affacciano numerosi competitor. Coloro che vendono prodotti da istallare sono molti e vanno dalle grandi catene di elettronico fino ai più piccoli rivenditori situati in negozi fisici e online.
Ecco quali sono le migliori telecamere al quale affidarsi:

  • telecamere ip sono caratterizzate dalla tecnologia avanzata con una motorizzazione automatica, gestibili da remoto o dal cellulare.
  • telecamere wifi sono collegate in rete e controllate da un’unica postazione.
  • telecamere analogiche sono perfette da usare sia in ambienti chiusi sia in ambienti aperti.
  • telecamere hd permetto una risoluzione elevata per mettere in evidenza possibili dettagli.
  • telecamere wireless: sono connesse a una rete informatica e è possibile salvare le registrazioni su supporti di massa.
  • telecamere filari sono le classiche telecamere collegate con filo. Solitamente hanno una struttura in metallo e le ottiche possono essere sostituite.
  • telecamere infrarossi: le più indicate per scongiurare i malintenzionati notturni perché sono in grado di riprendere immagini in alta risoluzione anche in presenza di poca luce.

A seconda dell’area che si deve coprire possono servire più o meno telecamere. Per questo esistono grandi kit che offrono telecamere e sistema di controllo integrato per coprire enormi spazi come quelli dei centri commerciali. Chi invece possiede una casa in campagna può optare per sistemi d’allarme integrati a telecamere. L’isolamento di una tenuta deve essere mitigata da un efficiente sistema sincronizzato con l’agenzia in questione o direttamente con le forze dell’ordine.
I condomini sono una questione a parte perché hanno un amministratore esterno e tutte le pratiche devono passare per il suo ufficio. Prima ciò è necessario organizzare riunioni per presentare la proposta agli inquilini, attendere la decisione, sviluppare il preventivo e dare il via all’istallazione. Ciò potrebbe richiedere maggior tempo del previsto. I condomini però hanno solo da beneficiare da un sistema di videosorveglianza e antifurto perché sarà possibile riprendere tutti colori che entrano e escono e avere una panoramica di quello che succede nello spazio adiacente destinato ai parcheggi delle biciclette e delle macchine.
Gli allarmi sono un altro elemento da esaminare perché molti privati che hanno case con giardino ne istallano uno per circoscrivere un muro adiacente alla strada o l’intera casa. Quelli interni quando attivato diventano sensibili a ogni rumore e a ogni finestra o portafinestra ha il sensore a distanza che farà scattare l’allarma situato nel box centrale.

Related Post