Giugno 13, 2024

Il saldatore a penna al servizio dell’elettronica

Esistono diversi tipi di saldatura, così come esistono diversi tipi di saldatori: a ciascuno il suo, potremmo dire. Oggi nello specifico vogliamo soffermarci sui cosiddetti saldatori “a penna” la cui forma affusolata ricorda, appunto, lo strumento che usiamo per scrivere a mano.
Logo Kemper GroupIl campo di applicazione principale di questa tipologia di saldatore è rappresentato dalla saldatura elettronica che si usa per unire tra loro i componenti di circuiti o schede.
A differenza di altri modelli, che possono avere una potenza piuttosto elevata, i dispositivi a penna sono in genere caratterizzati da potenze (e dimensioni) limitate proprio perché vengono impiegati per eseguire un lavoro di fino in cui è la precisione che conta, ed è anche per questo che la maneggevolezza è considerata un fattore irrinunciabile di questi modelli.
I lavori di microsaldatura che si possono eseguire con un saldatore a penna possono riguardare, ad esempio, la giunzione di transistor e di circuiti integrati, che notoriamente non sono molto resistenti alle elevate temperature e quindi necessitano di una saldatura più “soft”.
Per trovare i microsaldatori a penna più adatti per le proprie esigenze, sia che si tratti dell’operato di un professionista che dei lavori in ambito hobbistico, basterà visitare il sito internet Kemper Group che, con il suo catalogo completo, propone soluzioni a 360°. In più, è possibile acquistare i saldatori desiderati direttamente tramite l’e-commerce del produttore: collegati subito a kempergroup.it.

Related Post