Huawei al Mobile World Congress 2021 Barcellona 27.06 – 01.07

Barcellona, 2 luglio 2021 – Durante il Mobile World Congress 2021, Huawei ha organizzato eventi, panel e dimostrazioni dal vivo delle proprie soluzioni, condividendo la propria visione sull’evoluzione dell’industria digitale e mobile.

 

DAY 0 – 27 giugno – Huawei ha organizzato il Green ICT Forum, durante il quale David Li, Presidente Huawei per l’Europa occidentale, ha ribadito l’impegno dell’azienda volto a sostenere gli obiettivi di sostenibilità fissati dall’Unione Europea con l’obiettivo di ridurre le emissioni di gas serra. Durante il suo intervento, Li si è concentrato su come il settore ICT può utilizzare servizi di telecomunicazioni digitali e green per supportare i propri clienti: “Stiamo aiutando gli altri settori a ridurre la loro impronta ecologica grazie alle soluzioni ICT, che ci permettono di fare la nostra parte per ridurre le emissioni di CO2. L’impronta di carbonio del settore ICT rappresenta solo il 2% circa delle emissioni totali ma le nuove soluzioni ICT possono fare ancora di più permettendo di ridurre le emissioni globali fino al 20% del totale“.

Per ulteriori informazioni: https://e.huawei.com/it/news/it/2021/20210629_Huawei_Green_Forum

 

DAY 1 – 28 giugno – Huawei ha lanciato una serie di prodotti 5G orientati alle reti target 5G “1+N”. Spinti dall’innovazione, questi prodotti e soluzioni aiuteranno a promuovere la tecnologia multi-antenna su tutte le bande e tutti gli scenari per costruire reti 5G leader nel mercato globale. Yang Chaobin, President Wireless Products Huawei, ha dichiarato: “Lanciando questa serie, miriamo a portare la tecnologia multi-antenna a tutti gli scenari e a tutte le bande. Huawei lavora costantemente con i propri partner globali per innovare e condividere i vantaggi del 5G con tutti“.

Di seguito le innovazioni annunciate all’interno della strategia di rete 5G “1+N”.

  • La prima antenna MIMO a banda ultralarga 64T64R da 400 MHz del settore
  • Il Massive MIMO 64T64R più leggero del settore
  • BladeAAU Pro: l’unica soluzione 64T A+P del settore
  • BladeRRU Pro: l’unica unità RF del settore che supporta tre bande basse e tre medie
  • Il primo FDD commerciale Massive MIMO

Per ulteriori informazioni: https://www.huawei.com/en/news/2021/6/5g-industry-unique-all-band-all-scenario-2021

 

DAY 2 – 29 giugno, Ryan Ding, Huawei Executive Director e Presidente Carrier BG, ha aperto l’evento “Connected Impact” organizzato da GSMA con un intervento dal titolo “Innovazione: illuminare il futuro”. Ding ha affermato che l’innovazione nell’ICT sta diventando un fattore chiave dell’economia globale e sta dimostrando il suo valore anche al di fuori del settore delle telecomunicazioni. L’innovazione continua nel 5G, in particolare, porterà più valore agli operatori, al settore ICT e all’economia globale oltre che a molti altri settori industriali. “Il successo del 5G richiede innanzitutto una rete in grado di offrire la migliore esperienza utente e questo guida il modo in cui innoviamo in Huawei“, ha affermato Ding. Huawei ha lanciato il Massive MIMO più leggero e potente del settore che consuma meno energia. Può essere trasportato e installato da una sola persona, il che accelera l’implementazione della rete.

Per ulteriori informazioni: https://www.huawei.com/en/news/2021/6/innovation-5g-huawei

 

Infine, in occasione della 35a cerimonia di premiazione del Global Mobile Award (GLOMO Award) durante il Mobile World Congress 2021, Huawei ha ottenuto importanti riconoscimenti tra cui i premi “Best Mobile Network Infrastructure”, “Best Mobile Innovation in Emerging Markets” e “Best Mobile Innovation for the Connected Economy”. A questi si aggiungono anche il premio “Best Innovation for COVID-19 Pandemic Response & Recovery” – grazie all’implementazione di una soluzione di telemedicina abilitata dal 5G per combattere la pandemia – e il premio “Outstanding Mobile Contribution to the UN SDGs” – grazie alle innovative tecnologie che Huawei impiega al fine di proteggere la natura, prevenire la deforestazione e salvaguardare la biodiversità.