Giovanni Luca Valea, Osanna

Giovanni Luca Valea, Osanna

in radio il singolo del cantautore toscano 

Osanna è una canzone d’amore sin dai primi versi, con la voce di Angela De Luca che introduce una melodia semplice e parole precise, curate. Osanna nasce da un momento di dolore: una storia d’amore volge al termine e, sullo sfondo, un Maestro sta entrando in città. In origine, Osanna significava “Salvaci”: era l’invito rivolto a Gesù che entrava in città. Nella canzone, la preghiera è quella di un giovane uomo che vede la sua donna allontanarsi, prendere un’altra direzione. Le strade si dividono: il protagonista accoglie la luce che arriva, la donna si nega, rendendo più forti le distanze e le differenze tra i due.

L’uomo, dunque, è insieme rassegnato e orgoglioso. Ammette di avere un solo talento – chiaro il riferimento alla parabola – e confessa di vedere in quella luce un’occasione per rendere poesia le sue parole. Non dimentica le sue origini: l’aspetto da zingaro, la scaltrezza.
Nel procedere, la canzone svela la sua venatura erotica: “Un tempo sono stato / tra gli eletti / entravo fiero / in uno scrigno / come in un regno”, quasi a ricordare con voluttà la carne di cui ha potuto godere.
I versi successivi smarcano la canzone da ogni tipo di pregiudizio: “Dio non lo conosco / so questo canto / mentre rinasco”. Il giovane non cerca Dio, non è Lui il limite: rimpiange la donna, il suo corpo e si consola questo canto che lo potrà riportare alla vita.
La strofa conclusiva, tra le più significative delle canzone, è un filo sottile. Quale che sia la sorte della storia con la donna – la luce, la tenebra – l’uomo sa che esisterà comunque un altro amore, di natura forse diversa ma egualmente intenso, forte.
L’ultimo verso “Canto soltanto / per un po’ di calore” è forse la dichiarazione più plateale di una canzone ricca di simbolismi, allegorie. Il talento dell’uomo, la sua ricerca della poesia sono soltanto uno strumento  per arginare il rischio della solitudine, del dolore infinito della sconfitta.

Giovanni Luca Valea nasce a Firenze il 27 dicembre 1988. Professore di lettere, ha all’attivo due pubblicazioni: Canzoni di rabbia, poesie d’amore (Carmignani editrice, 2016) e Una storia che credevo di aver dimenticato (Porto Seguro, 2019). Vicino all’arte della canzone sin da giovanissimo, con una straordinaria passione per il cantautorato francese, Osanna è il suo singolo d’esordio.

Press, radio, Tv Agency
DCOD Communication By GB Play
promoradio@dcodcommunication.it
promostampa@dcodcommunication.it