Gianni Lettieri: la sua iniziativa Piccoli Imprenditori si rinnova per l’anno 2022/2023

Gianni Lettieri: la sua iniziativa Piccoli Imprenditori si rinnova per l’anno 2022/2023

Stimolare lo spirito d’impresa tra i giovanissimi, parlando di temi come la sostenibilità sociale ed ecologica: questo l’obiettivo di Piccoli Imprenditori, iniziativa ideata e sostenuta da Gianni Lettieri che sta per ripartire con una nuova edizione.

Gianni Lettieri

Gianni Lettieri: l’importanza di avere potere sul proprio destino

Piccoli Imprenditori: questo il titolo dell’iniziativa portata avanti negli anni da Gianni Lettieri, imprenditore originario di Napoli, per accendere lo spirito d’impresa tra i giovanissimi. Il Premio/Concorso si rinnova nell’anno scolastico 2022/2023 con una nuova edizione sulle orme delle precedenti, che coinvolgerà numerose classi di scuole situate in differenti quartieri di Napoli. Docenti e studenti vi prenderanno parte con un unico obiettivo: divulgare la cultura d’impresa e valori importanti come la sostenibilità, il recupero sociale e la voglia di fare. L’idea nasce da Gianni Lettieri durante gli anni alla guida dell’Unione degli Industriali di Napoli. L’estro e la creatività dei bambini e dei giovani studenti campani, uniti alla preparazione, possono dar vita a storie di successo: ognuno deve poter sviluppare gli strumenti necessari per essere l’artefice del proprio destino. Questo stesso concetto è espresso anche nell’autobiografia “L’imprenditore Scugnizzo”, edita da Iuppiter Edizioni.

Gianni Lettieri introduce Piccoli Imprenditori e lo scopo dell’iniziativa

“Tutto quello che vorrei trasmettere ai bambini ed ai ragazzi, racchiuso in due sole parole, è lo “spirito imprenditoriale”. Dobbiamo diffondere la cultura di fare impresa, la voglia di intraprendere. Al sud abbiamo meno imprese del nord, abbiamo bisogno di più aziende per creare sviluppo e posti di lavoro, e i nostri ragazzi devono crescere con questa mentalità”: con queste parole Gianni Lettieri introduce Piccoli Imprenditori. L’iniziativa si svolge in tre fasi distinte: la consegna di un libricino illustrato, che viene letto in classe ed è propedeutico all’ideazione dei progetti degli studenti. In seguito si selezionano quelli più interessanti e originali, che vengono premiati con dei tablet che resteranno in uso della classe o dello studente. La fase conclusiva prevede la premiazione, in primavera, presso gli hangar di Atitech o nella sala Newton di Città della Scienza. “Sono certo che questo esercizio sarà di aiuto per gli studenti anche in questo difficile periodo. Sarà un modo per evadere dalle importanti attività didattiche quotidiane e per dedicare un po’ di tempo a ciò che, apparentemente, può sembrare un gioco ma che racchiude tanti concetti utili ed importanti, accennati ed evidenziati nel libricino, che possono essere oggetto di studio a tutti i livelli e per tutte le classi”, ha dichiarato Gianni Lettieri.