Divin caffe’: la miscela del sommo poeta.

Divin caffe’: la miscela del sommo poeta.

Costume: arriva il Divin caffè la miscela del sommo poeta.
Quando si assegna l’aggettivo divino ad una bevanda significa che quest’ ultima coniuga dentro di sè tante
qualità. E’ stata messa a punto da noti torrefattori italiani una miscela denominata “Divin caffè” che usa
una acqua particolare trattata apposta per esaltarne gusto e sapore. Per scelta aziendale questa miscela sta
girando e si consuma solo in circoli culturali di un certo livello.
Il CAFFE’: straordinaria pianta Etiope del XV secolo, scoperta grazie ad un pastore, che notò la sua principale
proprietà energizzante dal comportamento del suo gregge , particolarmente eccitato dopo suo utilizzo, è
diventata nel corso degli anni, una delle bevande più diffuse nel mondo, pur nella diversità della sua
preparazione.
La bontà di una buona tazzina di caffè è indiscutibilmente il modo migliore per iniziare la giornata, il suo
profumo inebria il suo gusto è impareggiabile.
Erroneamente si pensa che questi pregi, siano da attribuire unicamente alla qualità, alle miscele, alla
macchina dal quale borbottando sgorga, alla tostatura, alla essiccazione. Tutti elementi importanti, ma non
determinanti.
Un dato scientifico indiscutibile, frutto di ricerche accurate, hanno definitivamente, inequivocabilmente
stabilito che l’acqua che si utilizza sia il vero e proprio ingrediente importantissimo, perché il caffè risulti
eccellente. Il caffè Italiano, apprezzato in tutto il mondo, con l’utilizzo dell’acqua di cui si parla, oggi eleva la
sua eccellenza. Un’acqua che deve essere totalmente priva di cloro e cloroderivati, se si vuole ottenere
quell’ invitante crema sulla superficie del caffè, senza ammoniaca, elementi organolettici, alghe e muffe,
ma comunque con una sua opportuna consistenza salina, in termini di Sali disciolti (come magnesio,
potassio, etc.). Pertanto, il caratteristico e inebriante aroma del caffè, la sua morbidezza, il suo
inconfondibile e impareggiabile gusto sono merito della giusta acqua calibrata per l’infuso.
Questa acqua, così trattata, agisce anche sulla durezza, causa principale del buon funzionamento delle
macchine per il caffè, quindi si evitano costosi e dannosi filtri chimici e sintetici, grazie alla sua azione fisica
che risulta essere perfetta per il caffè, oltre ad essere particolarmente diuretica, leggera, più facilmente
assimilabile, oligomineralizzata e senza lo svantaggio di rilasciare sodio dannoso per l’organismo.
Ne segue che, tale acqua, agisce anche come un regolatore ionico dell’organismo umano e di tutti i suoi
sistemi, da quello circolatorio a quello nervoso.
Quest’acqua purissima e leggera, particolarmente indicata per gli usi domestici alimentari, si rivela
estremamente indicata per coloro che soffrono di calcoli renali e della vescica favorendone l’eliminazione
così come facilita l’eliminazione del gonfiore del ventre dovuto all’accumulo di gas.
La sua azione favorisce l’estrazione delle tossine presenti nelle cellule, migliorando i pori della pelle
mantenendone l’elasticità e si rivela essere molto utile nella detersione delle ferite, negli occhi doloranti,
nel trattamento degli eczemi, delle ulcere nella mucosa, riduce l’alitosi.
La sua azione batteriostatica coadiuva la guarigione di piccole ferite.
La bontà di quest’ acqua dipende dal fatto che essa ha un proprio residuo fisso salino stabile ed è
strutturalmente modificata per eccitazione molecolare in modo da renderla viva e vitale, con una sua
particolare “vibrazione” che le consente di garantire le proprie caratteristiche, godendo di una propria
“memoria”, da qualsiasi acquedotto venga prodotta.
Il suo processo è solo fisico, senza impiego di prodotti chimici.
Per ottenerla è sufficiente un semplice impianto di trattamento dell’acqua che la renda tale: il Dodivin,
oligomineralizzatore, affinatore d’acqua.Installarlo in casa consente un qualsiasi utilizzo. L’acqua così oligomineralizzata sostituisce l’utilizzo
consueto dell’acqua in bottiglia di plastica per bere e cucinare con evidenti vantaggi per la salute, la
riduzione dei costi e per l’ambiente. Inoltre si rivela di grande utilità per le coltivazioni, per la propria igiene
personale, per la cucina e dunque per il caffè, così come per tutti i comuni altri usi. La tecnologia utilizzata
dal “Dodivin, oligomineralizzatore” tratta l’acqua esaltando l’uso dell’acqua del proprio territorio a km zero.
È un sistema naturale e bio compatibile basato sul flusso tangenziale dell’acqua ed essendo un puro
processo fisico, non necessita l’utilizzo di sostanze dannose.
Un uso particolare, mirato di quest’acqua rivitalizzata lo si è fatto applicandolo alla più normale tra le
operazioni dell’italiano medio: il caffè.
Un caffè, come quello basilare della produzione Dante’s coffee, è stato testato sia con acqua corrente
normale, sia con l’acqua “caricata” e si è potuto riscontrare in maniera inconfutabile, come la seconda
abbia notevolmente migliorato il prodotto rendendolo più gradito al gusto e meno aggressivo per la salute,
sin quasi a renderlo un “tonico” che migliora le prestazioni fisiche.