Dichiarazione dell’avv. Romolo Reboa a margine dell’assoluzione dell’on. Storace dall’accusa di vilipendio nei confronti del Presidente Giorgio Napolitano

<< La Corte di Appello di Roma assolvendo Francesco Storace, perché il fatto non costituisce reato, ha fissato un grande principio di civiltà giuridica a tutela di tutti gli italiani. Ricordo che Francesco Storace apostrofò come indegno della carica l’allora Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, perché quest’ultimo aveva ritenuto indegna una polemica del leader de La Destra sul voto dell’allora senatrice a vita Rita Levi Montalcini che salvò il Governo>>.
L’arbitro in quel caso si era reso protagonista di un fallo nei confronti di un giocatore e la Corte di Appello di Roma ha stabilito che la reazione ad un fallo ingiusto non costituisce reato.