Decreto semplificazioni: novità in materia di diffida accertativa

Decreto semplificazioni: novità in materia di diffida accertativa

Il lavoratore che, a seguito di ispezione in azienda, vanti crediti patrimoniali, accertati in una diffida accertativa, può chiamare in causa non solo il proprio datore di lavoro ma anche i soggetti che utilizzano la sua prestazione di lavoro, responsabili solidalmente con il datore.

Il datore di lavoro, invece, può presentare ricorso avverso la diffida accertativa allo stesso direttore dell’ITL che ha emanato l’atto.

Queste le novità introdotte dall’art. 12-bis Dl 76/2020, convertito in Legge n. 120/2020.