Dante Alighieri: anche Motta Editore sostiene il “Dantedì”

Dante Alighieri: anche Motta Editore sostiene il “Dantedì”

Federico Motta Editore ha tra le sue pubblicazioni la Divina Commedia di Dante Alighieri, in tre volumi, con commento, note ed interpretazione di Giuseppe Minzoni. Per celebrare il più grande poeta della letteratura italiana è stata recentemente anche istituita la Giornata Nazionale dedicata a Dante, il Dantedì.

Motta Editore

Motta Editore celebra il "Dantedì"

È stato approvato a gennaio dal Consiglio dei Ministri, il "Dantesì" ovvero il "Giorno di Dante", si celebrerà ogni anno il 25 marzo. La Giornata Nazionale dedicata al grande poeta e padre della nostra cultura è stata approvata all’unanimità da vari istituti di cultura. Per l’occasione anche Federico Motta Editore sostiene l’iniziativa e ricorda l’edizione della Divina Commedia pubblicata dalla Casa Editrice (1966-67), a cura di Giuseppe Minzoni. La proposta di dedicare una giornata a Dante è stata promossa dal Ministero per i beni e le attività culturali e rilanciata anche sulle pagine del "Corriere della Sera". Altre iniziative sono previste in occasione del 700° anniversario della morte del poeta, che cadrà nel 2021. È bene infatti ricordare come la Divina Commedia sia una delle opere più importanti della letteratura italiana ed europea in generale. Allo studio del Poema si sono dedicati i maggiori italianisti del Novecento. Anche Motta Editore, negli anni Sessanta, ha pubblicato un’edizione dell’opera con note, commento ed interpretazione di Giuseppe Minzoni, in tre volumi, uno per ogni cantica, impreziosito da illustrazioni in bianco e nero.

Federico Motta Editore: la storia

Federico Motta Editore nasce il 14 gennaio del 1929 con il nome di "Cliché Motta" e il marchio rappresentativo del Torcoliere. Azienda specializzata nella riproduzione fotomeccanica, sposta la sua redazione nel quartiere Villapizzone di Milano alla fine degli anni ’40, stabilendo la sede attuale dell’azienda. La pubblicazione dell’Enciclopedia Motta inizia il 10 maggio 1952, prima grande opera editoriale italiana ad essere venduta ad un prezzo popolare in fascicoli settimanali nelle edicole di tutto il Paese, il cui obiettivo era rendere la cultura più accessibile per tutti. Negli anni ’70 esce una nuova edizione dell’enciclopedia, corredata dalle Tavole Transvision. Dello stesso periodo sono le opere specialistiche dedicate alla Medicina, Psicologia, Botanica, Geologia e Zoologia. Negli anni ’80 Federico Motta Editore continua sulla via dell’innovazione sfruttando mezzi quali il Sonobox e, successivamente, l’Enciclopedia Multimediale Motta con videocassette, floppy disk e CD-Rom. Il 2007 segna un anno centrale nella storia dell’Editore, che pubblica la prima edizione di Historia – La grande storia della civiltà europea, diretta e coordinata dal prof. Umberto Eco, solo una delle importanti collaborazioni che hanno portato le opere targate Motta Editore ad acquistare sempre più qualità e autorevolezza.