CUOA Business School conferisce un MBA Honoris Causa a Cristina Scocchia

CUOA Business School conferisce un MBA Honoris Causa a Cristina Scocchia

Ruoli manageriali di rilievo presso aziende internazionali, valori solidi, capacità di leadership: si caratterizza così il profilo professionale di Cristina Scocchia, manager di grande esperienza a cui CUOA Business School ha conferito di recente un Master Honoris Causa in Business Admnistration.

Cristina Scocchia, AD Illy

Cristina Scocchia premiata per il suo modello di leadership

“Con il Master Honoris Causa in Business Administration, CUOA Business School intende riconoscere i suoi successi, la qualità e le competenze che caratterizzano l’elevata capacità manageriale di Cristina Scocchia. In modo particolare ne apprezziamo lo stile di leadership valoriale, che ha caratterizzato la sua carriera”: è un riconoscimento che giunge in un anno di grandi sfide per Cristina Scocchia, da inizio 2022 alla guida di Illycaffè nel ruolo di Amministratore Delegato. Sfide sia nel condurre il Gruppo verso la crescita nazionale e internazionale sia nel fronteggiare al meglio un contesto storico senza precedenti. È in questi momenti, però, che bisogna far ricorso a valori di riferimento solidi, gli stessi evidenziati dal Presidente di CUOA Business School, Federico Visentin, nel conferire l’MBA Honoris Causa alla manager: “Ha agito con pensiero strategico e piena consapevolezza di quanto il successo collettivo valga più di quello individuale. Nel suo percorso professionale, si è fatta guidare da forte senso etico e da grande attenzione per la responsabilità sociale e ambientale nel fare impresa”.

I valori di Cristina Scocchia: focus sul ruolo sociale dell’impresa

Alla base del riconoscimento a Cristina Scocchia, inoltre, anche i principi perseguiti e promossi sul tema dell’integrare “il valore con i valori”, come evidenziato in numerose occasioni dall’AD. Un approccio evidenziato, non a caso, anche nella cerimonia di assegnazione del Master Honoris Causa. “È massima espressione del suo modello manageriale il pensiero, da lei più volte espresso, della necessità di un ‘Giuramento di Ippocrate’ anche per i manager”, così il Presidente di CUOA Business School: “Una bussola per l’operato di chi è al vertice delle organizzazioni e guida le imprese oltre la logica del profitto, verso una piena consapevolezza del ruolo sociale dell’impresa”. In questo Cristina Scocchia è infatti portatrice di un messaggio che coniuga il profitto con i valori sociali e la cura delle persone. Trasparente, nel corso della cerimonia, l’emozione della manager, che ha commentato: “È stata una cerimonia emozionante, soprattutto pensando che negli anni scorsi hanno premiato Mario Draghi e Leonardo Del Vecchio”. Il riconoscimento fa seguito al titolo di Cavaliere dell’Ordine della Legion d’Onore ricevuto nel 2019, oltre all’inserimento, da parte di Forbes, nella prestigiosa lista delle 100 donne leader più influenti in Italia. La manager è inoltre 17esima – e prima tra le donne – nella classifica “Top Manager Reputation”.