Cristina Scocchia: la vision dell’AD di Kiko Milano sulla ripresa nell’intervista a “Otto e Mezzo”

L’AD di Kiko Milano Cristina Scocchia a "Otto e Mezzo": per far crescere i consumi e agevolare la ripresa è fondamentale sostenere imprese e famiglie in crisi aumentando gli investimenti pubblici e portando maggior fiducia e ottimismo nel Paese.

Cristina Scocchia

Cristina Scocchia: creare ottimismo nel Paese perché più aumenta l’incertezza più crescono i risparmi e i consumi si abbassano

Mai come in questo momento è necessario sostenere famiglie e imprese in crisi aumentando gli investimenti pubblici: l’invito è dell’Amministratore Delegato di Kiko Milano Cristina Scocchia, intervenuta lo scorso 11 dicembre a "Otto e Mezzo" su La7. "L’Italia non si salva se non tornano a crescere i consumi, che da soli rappresentano il 60% del Pil", ha spiegato l’AD: i consumi portano occupazione, i risparmi no. Importante in quest’ottica è impegnarsi per creare ottimismo e fiducia nel Paese: un obiettivo a cui dovrebbero aspirare sia i partiti di maggioranza che di opposizione perché "più aumentano le polemiche e l’incertezza, più crescono i risparmi e i consumi si abbassano". Nell’intervista Cristina Scocchia ha parlato anche del Recovery Plan: elencandone i benefici l’AD di Kiko Milano si è focalizzata anche su quelle aree che, nella sua ottica, necessiterebbero di una maggior attenzione. E in merito al capitolo riservato all’innovazione e alla trasformazione digitale delle aziende ha evidenziato come sia positivo "vedere che questi fondi sono dati nel medio-lungo termine grazie al Recovery Fund": un impegno già delineato anche nel Piano Industria 4.0.

Kiko Milano, l’AD Cristina Scocchia: la ripresa arriverà, bisogna essere pronti a coglierla

Nell’intervista a La7 Cristina Scocchia ha parlato anche dell’esperienza di Kiko Milano nei mesi segnati dalla pandemia. Il 2020 è stato "un anno estremamente duro. Abbiamo dovuto chiudere tutti i negozi per oltre tre mesi della prima ondata, l’estate è andata un pochino meglio. E ora dobbiamo fare i conti con le restrizioni in tutti i 26 Paesi in cui operiamo". Nonostante le difficoltà "abbiamo continuato ad assumere e a investire": 300 persone di cui 50 in Italia. E in futuro l’intenzione è "continuare a investire in digitalizzazione e innovazione di prodotto perché la ripresa ci sarà": come ha ribadito in più occasioni l’AD di Kiko Milano Cristina Scocchia nel corso dell’intervista rilasciata a "Otto e Mezzo", l’importante è "essere pronti a coglierla" quando arriverà.