Luglio 21, 2024

COVA TALLADA: gli studenti di spagnolo nel paradiso dello snorkeling di Jávea

Studenti di Valencia circondati da innumerevoli animali marini esotici, sorprese inaspettate e bellezze idilliache.
 
Valencia. Un evento spettacolare dopo l’altro. E durante questo viaggio la maschera da snorkeling e le scarpe da nuoto sono stati un accessorio indispensabile, perché per gli studenti internazionali, che imparano lo spagnolo nelle scuole di lingua di Valencia, ha avuto luogo all’inizio di settembre un’emozionante escursione in una grotta, seguita da un’immersione nelle acque cristalline di Jávea.
Senza alcuna previsione su ciò che gli studenti si aspettavano in realtà, si sono diretti a nord della Costa Blanca, tra Valencia e Alicante. Quando arrivarono a Dénia, la maggior parte di loro cercava un refrigerio in una delle baie di Les Rotes. Dopo una breve sosta per il ristoro sono partiti per la vera e propria destinazione: la Cova Tallada.
La grotta, scavata migliaia di anni fa dall’uomo, è tuttora visitata e utilizzata, almeno in quanto a numero di visitatori, come prima. La grotta è stata poi utilizzata per rimuovere i materiali da costruzione; oggi è una delle attrazioni turistiche più popolari della città di Dénia ed è anche una riserva naturale. Anche se è possibile raggiungere la grotta in canoa, gli studenti hanno deciso di prendere il sentiero che corre parallelo al mare e confina con una scogliera che offre una vista spettacolare sulla costa. Scendendo ripide scale di legno e attraversando autentici passaggi tra pini, palme e altri arbusti, si giunge infine all’ingresso della grotta. A questo punto era necessaria una certa abilità, ma Andreas Teßmer, direttore della scuola di spagnolo della Costa de Valencia, si è assicurato che tutti arrivassero a destinazione in tutta sicurezza. Ma la strada rocciosa e avventurosa che porta alla Cova Tallada, alla fine doveva essere premiata: Una maestosa grotta, circondata da acque cristalline turchesi-blu, il rosso porpora scintillante dell’acqua attendeva gli studenti internazionali. Per questo motivo non hanno esitato a lungo e dopo un breve servizio fotografico si sono tuffati per sperimentare attraverso le loro maschere da snorkeling l’impressionante paradiso sottomarino con i suoi innumerevoli, colorati e curiosi pesci.
Dopo un generoso bagno nell’acqua fresca facendo snorkel per un pó di tempo, sono tornati di nuovo, perché l’avventura non era ancora giunta al termine. C’era ancora una sosta fotografica al Cabo de San Antonio, da dove si poteva godere di una vista mozzafiato di Jávea e del mare. E per concludere la giornata in modo rilassato, gli studenti di lingua si sono recati nella vicina città portuale di Jávea, dove si è svolta la famosa corsa dei tori Bous a la Mar. In seguito tutti si sono goduti una serata rilassante con prelibatezze regionali del mare e un’atmosfera rilassata. Con tante nuove impressioni, gli studenti hanno finalmente iniziato il loro viaggio di ritorno a Valencia in previsione della prossima escursione.

Related Post