Cosa sono le patch e come si applicano sui vestiti

Cosa sono le patch e come si applicano sui vestiti

Le patch hanno origini remote, in passato sono state largamente impiegate, prima per riparare, rammendare, rattoppare capi di abbigliamento usurati o strappati poi il loro utilizzo si è esteso fino ad arrivare ad essere una vera e propria moda. E dalle patch dal mero uso riparatorio, anonime, si è passati alle patch colorate, con loghi, scritte, disegni, immagini usate per impreziosire abiti ed accessori (scarpe, borse, zaini).

Negli anni ‘80 le pach hanno avuto un’evoluzione esponenziale e sono diventate un vero e proprio must. Era abitudine indossare i Jeans tappezzati di patch, portare giacche e camicie personalizzate con patch ricamate o stampate.

Le  patch divertivano, coloravano, personalizzavano i capi di abbigliamento, scarpe comprese. Le  patch non rappresentavano più una sorta di “rammendo” per riparare un abito usurato ma bensì un un modo per essere alla moda, per impreziosire l’abito.

Le patch oggi sono volte ad inviare messaggi, ad identificarci, a rappresentarci, a personalizzare i nostri vestiti.

Tipologie di  patch

Sono tante e diverse le tipologie di patch, vediamole:

Patch decorative ricamate

Le patch decorative ricamate solitamente sono spesse, rigide e presentano su un lato  una sorta di colla plastica. Possono essere utilizzate per coprire la stoffa strappata e scolorita oppure semplicemente per decorare ed impreziosire un abito.

Patch di carta trasferibile

Le patch di carta trasferibile sono stampate su un lato di una particolare tipo carta, sono caratterizzate da un lato di carta non-lucida. Non possono tenere insieme la stoffa strappata, e solitamente la stoffa al di sotto si vedrà in trasparenza, se non sono applicate su qualcosa di bianco.

Patch con retro in stoffa

Le Patch che presentano un semplice retro di stoffa possono essere attaccate impiegando della tela fusibile. Le Patch atte a per coprire i buchi o  macchie e che sono disegnate per confondersi con la stoffa spesso hanno un retro di carta che occorre togliere prima di applicare la Patch.

Patch  termoadesive

Le patch termoadesive sono molto facili da applicare. È sufficiente  appoggiare la patch nel punto in cui si desidera attaccarla.

Come si applicano le patch ai vestiti

Oltre ai modelli di pach occorre distinguere anche il tipo di applicazione.

Le Patch termoadesive

In primis è bene distinguere tra diverse tipologie di patch. Alcune hanno una colla sul retro e per fissarle occorre utilizzare il  ferro da stiro. In questo caso, il denim e il cotone rappresentano la base migliore per le patch da stirare, mentre su stoffe delicate come la seta o le stoffe in poliestere o altre stoffe molto delicate, è sconsigliato utilizzare il ferro caldo.

Personalizzare i vestiti con le patch termoadesive è davvero molto semplice: è sufficiente appoggiare la patch nel punto in cui si vuole applicare e poi poggiare il ferro da stiro caldo. Se si decide  di applicare una sola patch, si deve scegliere una posizione ben visibile, altrimenti, nel caso in cui si vogliano attaccare più patch, è opportuno prendere le giuste misure prima di procedere.

Le patch da cucire

Le patch da cucire vanno applicate al capo nella posizione desiderata, ci si deve prima assicurare di avere ago, filo 0 macchina da cucire e infine è sufficiente seguire questa procedura:

  1. Posizionare la patch sul capo nel punto desiderato con la parte che non ricamata (ossia con la parte sotto) a contatto con il tessuto.
  2. Scegliere un filo intonato alla toppa e cucire usando il punto zig-zag o lineare della macchina da cucire, mantenendo l’altezza dei punti sempre uguale e seguendo i contorni della toppa.

Le patch da cucire rappresentano la soluzione più economica e più duratura che ci sia ed è consigliata per la sua resistenza ai lavaggi e tenuta nel tempo. Richiede un po’ di dimestichezza con il cucito.

Le patch termoadesive

Le patch termoadesive hanno un supporto termo-adesivo e si applicano agli abiti nella posizione desiderata, usando il ferro da stiro (o meglio ancora con una termo pressa professionale),seguendo questa procedura:

  1. Si porta il ferro da stiro alla temperatura di 180/200 gradi
  2. Si posiziona la patch sul capo nella posizione desiderata con la parte non ricamata (cioè la parte sotto) a contatto con il tessuto, ricordandosi di togliere la carta bianca protettiva nel caso ci fosse ancora.
  3. Si copre il capo e lo stemma con un tessuto resistente alle alte temperature in modo tale da impedire che la piastra calda del ferro da stiro vada a contatto diretto con il capo.
  4. Con il ferro da stiro si compie una buona pressione per 30 secondi schiacciando la patch sopra al capo
  5. Si lascia raffreddare il tutto fino a che la temperatura del capo torna alla normalità.

Le patch termo-adesive rappresentano la soluzione più veloce e pratica per applicare le patch , ma per ottenere la massima tenuta possibile con questo tipo di applicazione è consigliabile utilizzare  una termo pressa industriale in grado di raggiungere alte temperature ed esercitare una forte pressione.

Le toppe con velcro

Le patch con velcro sono fornite con la parte “Maschio” cucita nel retro toppa, che è sufficiente attaccare alla  parte  “Femmina”applicata sul capo nella posizione desiderata. Con ago, filo o macchina da cucire si può seguire questa procedura

  1. Si posiziona il velcro femmina nel punto desiderato a contatto con il tessuto.
  2. Si sceglie un filo intonato alla patch e si cuce con il punto zig-zag (meglio) o lineare della macchina mantenendo l’altezza dei punti sempre uguale e seguendo i contorni del velcro femmina.
  3. Si appoggia la patch con la parte in velcro maschio che c’è sul retro a contatto di la parte femmina è la patch si salda subito sul capo.
  4. Per rimuove la patch ricamata è sufficiente tirarla e strapparla via, da qui  il nome di patch a strappo.

Le patch con velcro sono adatte in particolare per le divise di militari, per le divise degli operatori della pubblica sicurezza o per le divise dell’assistenza come protezione civile e croce rossa. Sono molti i corpi che si orientano questo tipo di patch.