Luglio 15, 2024

Coppa del Mondo 2018: un ciclista argentino viaggia per il mondo in bicicletta per raggiungere la Russia

A poche ore dal Campionato del Mondo, dedichiamo il nostro articolo oggi a Matías Amaya, un ciclista argentino che ha lasciato il suo paese in bicicletta in tutto il continente sudamericano. Quattro anni fa decise che sarebbe dovuto partire per i Mondiali del 2014 in Brasile: una volta ottenuto, e dopo aver capito che funzionava, visualizzò raggiungendo nientemeno che la Russia. Con molto desiderio, partì per la Russia per un facile viaggio.
Sin da quando era molto giovane, ha sottolineato i modi con il suo amore per il calcio, il fatto di essere un atleta con impegno ha funzionato come una chiave per essere in grado di darsi una motivazione nel suo giorno per poi, incontrarsi e cercare nuovi posti da visitare. È partito per il Brasile e non è tornato a casa sua in Argentina, il suo incredibile viaggio è iniziato il 5 aprile 2012, ma la decisione finale di “fare un giro nel mondo” è stata una volta che la finale del Maracanà fosse finita nel 2014.
Per darci un’idea, il percorso del tuo viaggio è stato: prima l’Argentina, il Cile, la Bolivia, sono saliti in Perù, Ecuador, Colombia e poi di nuovo in Venezuela, Brasile e Uruguay. Alla fine, è tornato in Argentina per attraversare nuovamente tutto il Sud America e partire per Panama, Costa Rica, Nicaragua, Honduras, El Salvador e Belize. Il suo “tour” attraverso il Sud America finì quando tornò a Panama per prendere un volo per la Spagna.
Una volta attraversata la pozza Matías Amaya ha continuato in Europa la sua passione per il ciclismo. In questo momento ha iniziato il suo tour europeo su percorsi diversi per tutto ciò che sapeva. Cominciando con Spagna, Portogallo, Francia, Belgio, Olanda, per continuare attraverso Germania, Austria, Italia, Croazia, Slovacchia, Ungheria, e finire il tuo difficile viaggio attraverso Slovenia, Repubblica Ceca, Polonia, Lettonia, Lituania, Estonia e, infine, già oggi, la Russia.
È incredibile l’intero viaggio che ha dato la sua vita a pedalare su questo argentino, la sua filosofia di vita è incredibile. Secondo il suo racconto, lavora in ogni città che visita, cerca di aiutare le persone, perché il denaro ha bisogno di lui per mangiare e dormire, se qualcuno gli offre un posto dove dormire e mangiare, mette le mani e tanto sudore per restituire il favore in una specie di baratto, dal momento che non hai bisogno di molti soldi.
Quando gli viene chiesto se può vedere una partita, assume che non ha soldi, ma anche lui in forma di baratto sarà felice di fare qualcosa per “guadagnare” il suo ingresso allo stadio. Facendo alcuni calcoli e numeri del viaggio fatto, ha commentato che ha solo bisogno di ‘4 o 5 euro al giorno’, questo senza sapere quanto ha investito durante tutto questo lasso di tempo.
Da Helliot Bikes vogliamo congratularci con voi come sembra un esempio epico sia a livello personale, sportivo e professionale. Lo consideriamo un ciclista per eccellenza e speriamo che possa entrare in tutte le partite della sua selezione.
D’altra parte, cogliamo l’occasione per augurare il più grande successo alla squadra nazionale di calcio spagnola.
Infine, ti invitiamo a prendere la tua bici da strada e iniziare a pedalare per arrivare al prossimo appuntamento. Certo, questo è in Qatar, quindi prepara qualche bottiglia d’acqua poiché il caldo sarà un nemico da battere.

Related Post