Contratto a Canone Concordato a Roma

Il contratto di locazione a canone concordato rappresenta, senza dubbi, un’opportunità di risparmio fiscale sia per il locatore, proprietario dell’immobile, grazie alla possibilità di usufruire di un’aliquota fiscale pari al 10% del canone annuo di locazione, sia per il conduttore il quale potrà usufruire di un canone di locazione più basso rispetto al normale valore di mercato in quanto determinato in virtù di accordi territoriali a livello locale.

Per poter usufruire delle agevolazioni previste dal contratto a canone concordato sarà, però, necessario, che il contratto venga asseverato da un rappresentate di un’associazione firmatario degli accorti territoriali medesimi.

L’asseverazione diventa, dunque, in una città come Roma che ha stipulato gli accordi di cui sopra, essenziale nella disciplina dei contratti a canone concordato (o convenzionato): l’attestazione ha la funzione di certificare che il contenuto economico e normativo del contratto di locazione sottoscritto a canone concordato sia conforme a quanto previsto dall’accordo locale stipulato tra le organizzazioni della proprietà edilizia e le organizzazioni dei conduttori maggiormente rappresentative per i contratti di locazione a canone concordato “non assistiti” (conclusi cioè senza l’intervento delle organizzazioni della proprietà edilizia e dei conduttori), l’attestazione ha effetti anche per il conseguimento delle agevolazioni fiscali.

Presso le nostre Agenzie è possibile predisporre, asseverare e registrare un contratto di locazione a canone concordato relativi ad immobili sul comune di Roma a costi bassi e con tutti i benefici fiscali ad esso connessi.