Concorso DUNA&BRERA – And the winner is…

Concorso DUNA&BRERA – And the winner is…
Lucia Amitrani “Incontro”
Francesca Frigerio “Il viaggio divide le bocche”
Yasmine Chiboub “Nonluogo”

 

II Edizione del Concorso “Silla Corradini”

L’emergenza COVID-19 non ha fermato l’intensa attività di studenti, professori e staff DUNA per l’organizzazione della seconda edizione del Concorso Silla Corradini.

L’iniziativa con Accademia di Brera si inserisce nel programma di eventi organizzati e sponsorizzati da DUNA secondo la propria filosofia aziendale che vuole promuovere creatività, arte, cultura del bello, divulgazione scientifica e tecnologica e formazione a 360 gradi nella convinzione che la potenza delle idee e del sapere condiviso rendano la vita uno splendido viaggio ed il futuro un foglio bianco su cui disegnare meraviglie.

Il concorso “Silla Corradini”, in particolare, genera inedite interazioni tra studenti-scultori e uomini e donne d’impresa, fornendo nuovi spunti ed idee applicative diventando ogni volta una preziosa occasione di crescita personale e professionale.

La partecipazione degli studenti è stata incredibile e ben 28 progetti sono stati presentati e sottoposti all’attenzione dei membri della giuria, composta da Professori della facoltà di scultura Accademia di Brera e da tecnici esperti e dirigenti DUNA-Corradini. La giuria si è riunita il 22 Giugno, rigorosamente via web, con l’arduo compito di selezionare le tre opere vincitrici di quest’anno.

Con grande gioia presentiamo i vincitori (anzi, le vincitrici!) di questa edizione 2020:

Al terzo posto si è classificata Yasmine Chiboub con il progetto “Nonluogo”, ovvero una conciliazione di opposti che trova nella porta un confine fisico ma al contempo un punto di collegamento tra due luoghi; un corto circuito immaginativo rappresentato dallo spazio ambiguo e sospeso tra due porte chiuse, una presenza artificiale di uno spazio assente, un “non-luogo” che può prendere forma in modo diverso e libero dentro ognuno di noi.

La giuria ha poi assegnato il secondo posto al progetto “Il viaggio divide le bocche” di Francesca Frigerio che sfida il materiale in un inconsueto utilizzo ispirato dalla resistenza e durevolezza tipiche del CORAFOAM® MD80, come fosse un pannello in pietra sul quale “scolpire” pittogrammi che raccontino un immaginario viaggio verso la luna che diventa barriera tra due bocche che cercano di comunicare.

Al primo posto si classifica Lucia Amitrani col suo progetto intitolato Incontro” dove in una stele di CORAFOAM® due persone si incontrano in uno spazio indefinito. L’ispirazione nasce dalle proprietà isolanti e protettive del CORAFOAM® che sollecitano l’immaginario dell’artista che vede il materiale tutelare la preziosa diversità di ogni individuo pur nell’incontro col “diverso, l’altro da noi” in una armoniosa ed imprescindibile danza tra sé stessi e il diverso.

Ad ognuna delle vincitrici viene assegnata una borsa di studio nonché l’opportunità di dare corpo alla propria opera trasformandola da un’idea su file 3D ad una scultura vera e propria da esporre presso Accademia e presso i locali aziendali DUNA. Le vincitrici verranno ospitate a Modena per creare la propria opera avendo a disposizione materiali ed impianti CNC presso lo stabilimento di Soliera e sotto la supervisione attenta dei tutors dell’area tecnica di produzione e dell’area R&D. Come per l’edizione precedente, un catalogo ed un video verranno inoltre sponsorizzati da DUNA per ripercorrere tutte le tappe ed i progetti partecipanti all’edizione 2020.

Si ringraziano tutti gli studenti che, in particolare quest’anno, hanno rallegrato le nostre giornate lavorative durante il lockdown con i loro interessanti progetti, i Professori della scuola di scultura dell’Accademia di Brera Gabriella Lo Ricco, Vittorio Corsini, Nelida Mendoza, Giampiero Moioli, Marcella Anglani, Massimo Pellegrinetti, nonché i DUNA Boys & Girls Mirio Brozzi, Andrea Corradini, Guido Campolongo, Lara Parmeggiani, Massimiliano Motta, Davide Panari, Roberto Carlini, Alberto Mazzi e la nostra favolosa realtà che ci sostiene e permette di intraprendere progetti sempre più creativi ed ambiziosi.

Al prossimo appuntamento, con la visita delle ragazze e la realizzazione delle opere!

Guarda il video dell’edizione precedente: https://bit.ly/3evX7C8