Giugno 12, 2024

Come creare un meme divertente?

Sapete cos’è un meme? E’ un tormentone, una frase breve, incisiva, graffiante accompagnata da un’immagine buffa. Spopola su internet, soprattutto su molte pagine Facebook di successo, che utilizzano i memes per ottenere condivisioni e “like”.
Ma come creare un meme divertente? Come si può realizzare un’immagine efficiente accompagnata da una frase che venga condivisa e apprezzata da più persone possibili? Ecco qualche consiglio pratico:

  1. Trovare un proprio slogan. Ci sarà una frase che dite più spesso di altre, magari un urlo di battaglia della vostra comitiva durante le serate scatenate in discoteca La Cabala? Oppure un concetto che vi tormenta e col quale vorreste tormentare anche gli altri? Bene, sarà il vostro cavallo di battaglia!
  2. Trovare un’immagine buffa, esilarante. Dev’essere qualcosa di veramente divertente, di immediato impatto. Potreste pescare nell’enorme archivio di immagini che è Google. Per esempio scegliendo la foto di un vip molto conosciuto che fa una smorfia particolare.
  3. Utilizzate un sito ad hoc per memes. Eccone alcuni tra i migliori per fare più velocemente:
  4. Imgur Memegen. Per molti è il top, molto facile da usare con un menu a tendina intuitivo e rapido. Si possono immediatamente condividere i propri memes sui principali social.
  5. Meme Generator. Piace agli italiani! Basta cliccare su “create new character” e si può inventare il proprio meme, oltre a utilizzare i modelli di quelli già esistenti.
  6. Meme Italia. Anche questo sito è molto frequentato dai creatori di memes italiani. Una bella galleria per visualizzare i più divertenti e la possibilità di caricare i propri e farli vedere a tutti.
  7. Non solo memes, ma anche gif, immagini in movimento. Uno dei più usati da utenti non italiani.

Ormai siete pronti, potete realizzare dei memes spassosi e magari aprire una pagina Facebook che ottenga migliaia di likes proprio grazie alle vostre immagini parlanti più maliziose. E chissà che questo un giorno non diventi un piccolo business. D’altronde di storie del genere, nate per scherzo e diventate un successo, se ne vedono a decine in tutto il mondo. Basta avere l’idea giusta, essere costanti e saper aspettare.

Related Post