Cogefim: recensioni e opinioni sull’andamento degli investimenti immobiliari

Le recensioni di Cogefim tornano a focalizzarsi sul comparto immobiliare: positivi gli indicatori di crescita sia sul mercato europeo che nazionale, come rivelato dalla ricerca Global Commercial Property Monitor realizzata da RICS.

Cogefim

Real Estate: le opinioni di Cogefim sulle aspettative degli investitori

Oggetto delle recensioni e opinioni di Cogefim, società attiva da oltre 30 anni nell’ambito dell’intermediazione, il comparto immobiliare conferma la fase di espansione. Come evidenziato dall’indagine trimestrale di RICS, Global Commercial Property Monitor, negli ultimi tre mesi del 2017 gli indicatori Occupier Sentiment Index (OSI) e Investment Sentiment Index (ISI) sono risultati positivi rispettivamente per 28 e 27 dei 34 Paesi presi in esame. I mercati continentali hanno fatto segnare in questo periodo di tempo ottime performance per entrambi i sentiment di RICS, con punte particolarmente elevate in Ungheria, Repubblica Ceca, Spagna, Germania, Irlanda e Bulgaria. Secondo gli intervistati, riporta nelle sue recensioni Cogefim, tra le problematiche riscontrate nelle principali città europee vi è una scarsa offerta di immobili commerciali di pregio: considerazione che sembra trovare conferma nel basso tasso di unità libere, ai minimi dal 2008, e considerata responsabile del mantenimento dell’alto livello dei prezzi, in special modo nei mercati di fascia più elevata.

Nelle recensioni di Cogefim la situazione del mercato immobiliare in Italia

Anche per l’Italia, sottolinea con recensioni e opinioni Cogefim , la situazione del mercato è decisamente positiva. La ricerca condotta da RICS, Global Commercial Property Monitor, fa registrare un incremento di 14 punti dell’Occupier Sentiment Index e di 13 punti dell’Investiment Sentiment Index rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. La crescita della domanda è sostenuta in tutti i settori, specialmente in quello retail, mentre è più bassa in ambito industriale, così come sta avvenendo nel frattempo per i canoni di locazione. Merito anche dell’accresciuta disponibilità di nuovi uffici e strutture adatte ai punti vendita, a cui si aggiunge inoltre la maggior presenza di pacchetti di incentivi atti ad attrarre nuovi tenant. Per quanto riguarda gli investimenti l’espansione interessa soprattutto il retail e gli uffici, protagonisti nel contempo i capitali provenienti dall’estero. Milano, chiarisce nelle proprie recensioni Cogefim, si conferma come la principale piazza per il commercial property, con punte di crescita che nei sottosettori prime sono in buona misura superiori alla media nazionale.