Chirurgo Carlo Farina Specialista in diverse patologie quali Polipi e Tumori del colon, Ernie e Laparoceli, Calcoli della Colecisti…

Polipi Colon  Roma il Chirurgo Carlo Farina Specialista in diverse patologie quali Polipi e Tumori del colon, Ernie e Laparoceli, Calcoli della Colecisti, Emorroidi, Ragadi, Fistole anali e Sacrococcigee, Noduli mammari, Noduli della Tiroide e Paratiroidi ecc …
Polipi Colon Roma:
I Polipi del colon sono delle masse più o meno grandi di tessuto che si proiettano all’interno della sua cavità cioè nel lume.
A parte alcuni polipi infiammatori chiamati anche pseudo polipi gli altri sono neoplastici.
Polipi Colon Roma:
la loro evoluzione è peggiorativa nel senso che compaiono generalmente come polipi benigni ( Adenoma) ma col tempo possono evolvere in Carcinoma che rappresenta il principale tumore del colon.
La maggior parte dei Polipi Colon sono asintomatici, a volte si evidenziano con perdite di sangue con le feci o con la ricerca del SANGUE OCCULTO nelle feci.
Sono prevalentemente scoperti solo con la COLONSCOPIA che può anche essere curativa.
Molti polipi specialmente quelli piccoli, possono infatti essere asportati dall’endoscopista.
Polipi Colon Roma procedimento per la diagnosi:
Il modo migliore per esaminare il Colon è con l’Endoscopia.    A seconda se si esamina parte o tutto il colon si distingue una anorettoscopia, una rettosigmoidoscopia o una colonscopia completa detta pancolonscopia.
In molti centri questo esame viene eseguito in sedazione, senza avvisare il minimo dolore.
Da alcuni anni esiste la possibilità di eseguire una colonscopia Virtuale con l’ausilio di apparecchi TAC di ultima generazione.
Le indicazioni a questo esame sono però limitate.
Chiedete sempre prima al medico se è indicato fare una colonscopia virtuale perché potreste rischiare di dover comunque fare anche una colonscopia endoscopica!
Cosa sono i diverticoli?
I diverticoli sono delle piccole sacche che deformano la parete del colon.
I diverticoli sono costituiti solo dalla porzione più interna del colon, la mucosa e sottomucosa, che si fa strada attraverso delle zone di debolezza dello strato più esterno della parete cioè lo strato muscolare.
Sono una sorta di ernie della mucosa attraverso dei fori del muscolo che avvolge il colon.
Variano da pochi mm a vari cm di diametro.
Sono più frequenti nella parte finale del colon cioè il Sigma.
La presenza di diverticoli multipli nel colon individua una patologia chiamata: Diverticolosi.
Si calcola che il 50% degli individui sviluppa diverticoli, in rapporto crescente con l’età: a 40 anni solo il 10%, a 80 anni l’80% delle persone è portatore di diverticoli.
Non è una malattia congenita ma è acquisita in relazione al contenuto di fibre nella dieta.
E’ infatti rara nei paesi in via di sviluppo dell’area tropicale ed in Giappone.
La diverticolosi non da sintomi ed è un reperto occasionale scoperto durante un esame endoscopico od un Rx-Clisma opaco.
L’infiammazione dei diverticoli identifica un quadro chiamato: Diverticolite.
La diverticolite è un evento acuto caratterizzato da: dolori addominali, febbre, aumento dei globuli bianchi, presenza di masse palpabili addominali, emorragie.
Durante ogni episodio di diverticolite si sviluppano aderenze addominali con possibilità di ascessi e fistole colon-vescicali cioè comunicazioni tra il colon e la vescica.
La terapia d’attacco generalmente è medica, eventualmente con ricovero, somministrazione di liquidi in vena, digiuno, antibiotici a largo spettro fino a che il quadro migliora.
Quindi sarà necessario seguire una dieta specifica ed assumere antibiotici specifici per l’intestino, cosiddetti impropriamente disinfettanti intestinali. Questi andranno assunti ogni mese per 5 -7 giorni.
Fondamentale sarà un abbondante introito di liquidi associato ad un abbondante assunzione di fibre.
Le fibre non solo evitano la diverticolite ma prevengono la formazione dei diverticoli.
Nei paesi dove l’introito di fibre nella dieta è abbondante come in molti territori dell’Africa, gli abitanti non conoscono i diverticoli del colon ed i tumori del colon sono molto rari.
Stranamente le diete per la diverticolosi e per la diverticolite sono molto differenti: mentre nella semplice diverticolosi è necessario un adeguato apporto di fibre con l’alimentazione nella diverticolite acuta le fibre sono dannose, infatti è consigliata una dieta liquida per poi passare ad una semiliquida, ma senza fibre.
www.carlofarina.it