ArtID: il Certificato Digitale per le opere d’arte

ArtID: il Certificato Digitale per le opere d’arte

ArtID presenta il Certificato Digitale per le opere d’arte su blockchain per la validazione della documentazione.

ROMA. ArtID, azienda internazionale che si occupa d’arte con sede in Svizzera, ha presentato al pubblico il “Certificato Digitale per le opere d’arte”. Grazie all’utilizzo della blockchain, dell’Intelligenza Artificiale e delle immagini ad alta risoluzione, è possibile provare, in ogni momento, l’identità e l’autenticità delle opere d’arte.

Il Certificato Digitale contiene tutta la documentazione di ogni singola opera: foto in alta risoluzione, autentica dell’autore, documenti relativi all’eventuale archiviazione, evidenza delle mostre in cui l’opera è stata esposta, indicazioni di pubblicazioni rilevanti ed estratti di pubblicazioni che contengono informazioni sull’opera. Tali dati si possono estendere anche alla proprietà attuale ed a quelle precedenti, al luogo dove è fisicamente custodita l’opera, ai prezzi, agli atti di cessione, alle dichiarazioni di vendita e di perizia. La cartella “zip”, firmata su blockchain, non è modificabile né nei suoi contenuti, né per quanto concerne informazioni relative alla data di creazione ed aggiornamento.

ArtID si propone come realtà innovativa nel mondo dell’arte a livello mondiale, proiettandosi verso quella che sarà la nuova generazione.  La certificazione e l’archiviazione rappresentano il presupposto per accedere a tutta la documentazione attraverso un archivio incorruttibile, condiviso e pubblico. Ciò crea le condizioni per un nuovo mercato dell’arte più aperto, trasparente e liquido. Il Certificato Digitale agevola la “due diligence”, necessaria nella fase di acquisto di un’opera d’arte, rendendola facilmente inventariabile e figurante in una collezione di opere certificate  sempre aggiornata. Il Certificato Digitale rappresenta lo strumento migliore per dare informazioni funzionali ad operazioni di import, export, sdoganamento e nelle successioni. Oltre che valorizzare enormemente l’opera, il Certificato Digitale facilita il processo di scambio delle informazioni e dà accesso alla visibilità dovuta, grazie alla possibilità di pubblicarla sul Marketplace di ArtiID e/o su altre piattaforme.

Grazie al servizio di ArtID, è possibile accedere alle informazioni mediante il QR code (disponibile in area riservata), utilizzando il link alla documentazione (disponibile in area riservata) oppure in

prossimità dell’opera, utilizzando il collegamento bluetooth. Il mondo dell’arte si evolve: in un mercato sempre più di peso mondiale, è indispensabile affidarsi a strumenti innovativi per connettere artisti, collezionisti, galleristi, compratori ed investitori. La blockchain è ormai una rivoluzione inarrestabile: dalla sua applicazione più popolare, le criptovalute e i token, alla possibilità di tracciare i processi produttivi, fino alla certificazione delle informazioni.

ArtID è, oggi, attore principale nella digitalizzazione nel mondo dell’arte. Attualmente è in corso anche un contest gratuito che seleziona 1000 artisti, a livello internazionale, che potranno ottenere il certificato digitale delle  proprie opere e l’inserimento nel marketplace online dell’azienda.

Info sul sito www.artid.ch