Andrea Mascetti: Fondazione Cariplo nel 2023, 171 milioni di euro per le attività filantropiche

Andrea Mascetti: Fondazione Cariplo nel 2023, 171 milioni di euro per le attività filantropiche

Fondazione Cariplo, approvato il Documento previsionale programmatico annuale per il 2023: il commento di Andrea Mascetti e dei commissari varesini della Commissione Centrale di Beneficenza.

Andrea Mascetti, profilo biografico cultura360

Andrea Mascetti: l’impegno di Fondazione Cariplo si rafforza nel 2023

Nel corso della riunione della Commissione Centrale di Beneficenza di cui fa parte anche Andrea Mascetti, Fondazione Cariplo ha approvato il Documento previsionale programmatico annuale per il 2023 in cui sono definiti obiettivi e risorse per l’attività filantropica. In un contesto di incertezza economica l’ente nato per sostenere iniziative e progetti di utilità sociale, in partnership con le reti del territorio, gli enti non profit e le istituzioni e con la fondamentale collaborazione delle Fondazioni di Comunità locali rafforza il proprio impegno come conferma anche l’aumento del budget: 171 milioni di euro, 21 in più dei 150 milioni stanziati per l’anno in corso. Nove gli obiettivi chiave individuati all’interno delle tradizionali aree di intervento: sfide demografiche; cambiamenti climatici, tutela dell’ambiente e della biodiversità; contrasto alla povertà; occupabilità; nuove forme della partecipazione culturale; ricerca scientifica; sistemi territoriali di welfare; abitare sociale; capacity building delle organizzazioni non profit. Andrea Mascetti opera da anni in Fondazione Cariplo nel ruolo di Coordinatore della commissione Arte e cultura: insieme a lui nella Commissione Centrale di Beneficenza lavorano anche Elisa Fagnani, Giuseppe Banfi e Sarah Maestri.

Andrea Mascetti: Fondazione Cariplo non farà mancare il suo apporto al territorio

Unitamente gli altri commissari varesini della Commissione Centrale di Beneficenza, Andrea Mascetti ha sottolineato come anche nel 2023 Fondazione Cariplo “non farà mancare il suo apporto agli enti del terzo settore del territorio, anzi ha deciso di incrementare le risorse perché i problemi che le nostre comunità stanno affrontando mettono sempre più a dura prova la tenuta”. L’ottica, come si legge nella nota diffusa in merito dall’ente, è di contribuire significativamente ad “accorciare le distanze”, ossia a creare e ampliare le opportunità di realizzazione, crescita e partecipazione per ciascun individuo, come fattore di sviluppo per la comunità e per il Paese. “Senza l’agire di associazioni, cooperative, fondazioni, volontari molte delle iniziative spesso a sostegno di chi è più in difficoltà non si potrebbero realizzare”: la soddisfazione di Andrea Mascetti e degli altri commissari varesini è in queste parole.