Maggio 22, 2024

Occupazione_Mercato_del_Lavoro
 
Le Agenzie per il lavoro sono state da sempre bistrattate e viste come un qualcosa con un’alone di mistero e di sotterfugio.
Mai niente di più sbagliato: a dare una sonora smentita su quello che tutti pensano sulle agenzie del lavoro sono alcuni dati elaborati dall’Osservatorio Bilaterale costituito da Assolavoro, l’Associazione Nazionale delle Agenzie per il Lavoro, con i sindacati di categoria.
Dai dati emerge che nel 2014 le Agenzie per il Lavoro abbiano creato occupazione. Vediamo più in dettaglio.
Nel 2014 gli occupati tramite Agenzia mediamente per mese sono stati oltre 298.556, in aumento dell’8,7% rispetto all’anno prima. Una crescita a due cifre si registra sia per le ore lavorate: +10,6% e sia per il monte retributivo: 11,1 per cento. La crescita del settore delle Agenzie per il Lavoro è stata ancora più marcata a fine anno.
A dicembre 2014, infatti, i dati mostrano un aumento tendenziale superiore alla media annuale: i lavoratori occupati tramite Agenzia sono 308.487 (+10,5% su dicembre 2013), il monte retributivo mostra un aumento del 13,5% rispetto allo stesso mese del 2013. Nell’ultimo mese del 2014 le ore lavorate sono state poco più di 28 milioni, in aumento del 14,5% su base annua, mentre le ore lavorate per lavoratore aumentano del 3,6% rispetto a dicembre 2013. Il rapporto fra occupazione in somministrazione e occupazione totale passa all’1,40% contro l’1,30% di dicembre 2013.
Di certo i dati confermano la capacità delle Agenzie per il lavoro di intercettare la domanda di lavoro che emerge nei diversi settori e per le varie figure professionali e di rispondere tempestivamente e adeguatamente alle esigenze manifestate dalle imprese. La retribuzione media, inoltre, è più alta, il che implica una presenza sempre maggiore di figure professionali più qualificate tra i lavoratori tramite Agenzia.
Vi è poi un dato spesso sottovalutato e che va evidenziato: attraverso le Agenzie per il Lavoro cresce anche l’occupazione stabile: a novembre 2014, per esempio, i lavoratori in somministrazione assunti a tempo indeterminato dalle Agenzie sono 16mila.
Un segnale sicuramente positivo, che evidenzia il ruolo centrale delle Agenzie per il Lavoro nel coniugare esigenze di flessibilità delle aziende con quelle di continuità per il lavoratore.
 

Related Post