AE Morgan: tassazione onerosa potrebbe allontanare colossi web

L’assenza di una precisa legislazione in ambito digitale rischia di disincentivare gli investimenti dei big del web in Italia, secondo l’opinione degli esperti dello studio AE Morgan. La mancanza di norme specifiche e la tassazione onerosa potrebbe provocare il loro allontanamento dal Paese.

Studio AE Morgan: investimenti in Italia dei big del web potrebbero essere vanificati da mancanze in legislazione digitale

Nonostante il desiderio delle multinazionali del web di andare incontro alle richieste del fisco italiano, come dimostrato recentemente da Apple, la quale ha versato più 300 milioni di euro nelle casse dell’erario, l’attuale situazione legislativa in Italia in materia digitale rischia di vanificare gli investimenti compiuti fino ad oggi nel Paese da tali società. Lo studio di commercialisti italiani a Londra, AE Morgan, sottolinea le parole di Francesco Greco, procuratore capo di Milano, il quale durante l’audizione alla Commissione Industria e Finanze del Senato, ha sostenuto come lo per lo stesso fisco esistano problemi in sede di accertamento ed investigazione. Una situazione che secondo lo stesso giudice potrebbe essere risolta attraverso una legislazione più chiara e meno complessa in materia. AE Morgan evidenzia come i grandi marchi come Facebook, Amazon e Google, fino ad oggi non abbiano esitato a collaborare con le autorità, disposti a sottoporsi ad accertamenti e verifiche. Una decisione presa per salvaguardare gli investimenti sino ad oggi effettuati e la reputazione del loro brand. Una situazione che rischia tuttavia di aggravarsi e penalizzare soprattutto i giovani assunti negli ultimi anni dalle grandi aziende del web. Qualora la tassazione dovesse diventare eccessiva e la situazione normativa risultasse ugualmente incerta, le società potrebbero tornare ad investire in altri Paesi. Un’eventualità nell’opinione degli esperti di AE Morgan, specializzati nella consulenza dedicata a chi desidera aprire società in Inghilterra che potrebbe spingere, in un futuro non troppo lontano, i big del mondo informatico a lasciare l’Italia in vista di Paesi con un regime fiscale e burocratico più leggero. Un esempio la Gran Bretagna dove le recenti politiche fiscali stanno favorendo, al contrario del Bel Paese, gli investimenti, fattore in grado di garantire il successo per chi vuole internazionalizzare il proprio business e progetta di aprire una Ltd o un Trust.

I servizi di consulenza dei professionisti di AE Morgan, studio di commercialisti italiani a Londra

Dottori commercialisti italiani a Londra, gli esperti dello studio AE Morgan costituiscono un network di professionisti d’alto profilo specializzati nei servizi di consulenza destinati ad accompagnare il cliente nei processi d’internazionalizzazione del business. Investire all’estero può essere la chiave di successo per lo sviluppo delle proprie attività: un processo che necessita tuttavia dell’assistenza di chi ogni giorno opera con negozi giuridici di provenienza straniera. Senza il giusto know-how, chi desidera aprire una Ltd o un Trust potrebbe incappare in errori e inutili perdite di tempo e denaro, motivo per la quale il cliente che ha in mente di costituire una società in Inghilterra dovrebbe rivolgersi a chi è in grado di sviluppare una politica di pianificazione fiscale internazionale, International Tax Planning. I professionisti di AE Morgan, dottori commercialisti italiani a Londra, offrono al cliente consulenza in materia fiscale, bancaria, societaria, legale e ambientale, fornendo nel contempo anche servizi integrati di supporto come l’assistenza e il coordinamento delle attività di import ed export o la proposizione di soluzioni d’area logistica e servizi generali.