Giugno 13, 2024

Accorgimenti per ristrutturare casa a Roma

Molto spesso, nei casi di acquisto o di locazione di un immobile a Roma, può capitare che ci si trovi di fronte ad abitazioni che necessitino di notevoli opere di ristrutturazione. In alcuni casi i lavori da fare possono rivelarsi ingenti; in molti altri invece servono unicamente alcune piccole modifiche utili a rendere la nuova casa agibile, abitabile e vivibile.
Il problema principale legato alle opere di ristrutturazione è l’aumento notevole dei costi e delle spese che andranno a sommarsi a quelle del mutuo o dell’affitto da pagare mensilmente. Questo sopratutto perché, per molte opere di recupero, sono necessari professionisti e addetti ai lavori. In molti casi servono delle vere e proprie imprese edili, in altri bastano soltanto elettricisti, idraulici o tecnici per la sostituzione delle serrature a Roma, in grado di modificare l’accesso alle porte di casa.
Chi si occupa della ristrutturazione di casa
Alcuni lavori legati a modifiche e ristrutturazioni varie, sono però possibili anche senza l’ausilio di addetti ai lavori; basta conoscere il modo per compiere determinate modifiche ed essere muniti degli utensili appropriati utili a svolgere un determinato tipo di messa in opera. In questo modo, attraverso il fai da te, i costi di ristrutturazione saranno sicuramente inferiori.
In poco tempo si possono infatti realizzare saldature a gas, installare dei citofoni, posare le piastrelle oppure montare un pavimento di parquet o di laminato. È inoltre possibile anche occuparsi dei rivestimenti per il bagno e persino installare una vasca da bagno.
Dalla ristrutturazione alle pratiche di locazione
Dopo essersi occupato dell’acquisto vero e proprio di un immobile, aver stipulato il contratto e aperto un mutuo, oppure dopo aver trovato un’abitazione in affitto e aver firmato il rispettivo contratto di locazione, il futuro proprietario dovrà occuparsi di altri lavori prima di andarci ad abitare definitivamente.
Solitamente si parte in primis dai lavori di ristrutturazione e strutturali veri e propri, che servono magari ad ampliare una stanza rispetto ad un’altra o a rendere l’immobile stesso maggiormente vivibile e agibile. Successivamente si passerà alle modifiche e alle eventuali riparazioni di impianti idraulici ed elettrici, che necessitano quasi sempre della consulenza di un esperto nel settore. Dopo questi lavori più consistenti ci si dedicherà alla scelta e alla pittura delle pareti e alla messa in posa dei pavimenti, delle finestre e di altre strutture di questo tipo.

Related Post