A La Thuile lo sport prende quota

A La Thuile lo sport prende quota

Le seggiovie, aperte dal 4 luglio al 30 di agosto, sono attrezzate per il trasporto delle mountain bike e permettono ai biker di salire velocemente in quota e accedere al bike park e agli itinerari a loro dedicati, fino ad arrivare a La Rosière dove, se muniti di bike pass Espace, è possibile sfruttare anche gli impianti francesi del comprensorio.

Il bike park offre 220 km di sentieri naturali e vie di montagna, ottenuti ricercando antichi camminamenti, -nel totale rispetto dell’ambiente-, con un’ampia varietà di terreni, tra rocce, radici e soffice sottobosco, per tutti i livelli di preparazione. La natura generosa e i panorami sempre diversi che si aprono ad ogni curva, potenziano l’esperienza sportiva di ogni biker che potrà salire e scendere innumerevoli volte, certo di portare a casa un’intensa dose di adrenalina e un sorriso che durerà molti giorni.

I percorsi del bike park sono da tempo nel calendario ufficiale di Enduro World Series e di altre competizioni nazionali e internazionali. Quest’anno, a giugno, erano in programma le gare Internazionali d’Italia e Junior Series Cross Country, mentre in agosto il quarto round nazionale Superenduro, valevole come Enduro World Series European, ma entrambi gli appuntamenti sono stati annullati a causa dell’emergenza Covid-19.

SCUOLA DI MTB

Il Campo Scuola, coordinato da sei maestri della Scuola di Mountain Bike La Thuile, riconosciuti dalla Federazione Ciclistica Italiana, propone tour guidati nel comprensorio e lezioni per principianti, bambini ed esperti per imparare e migliorare la tecnica sulla MTB. Accanto alla sede della scuola, che si trova vicino alla partenza della seggiovia Bosco Express, ci sono vari percorsi con strutture propedeutiche per sviluppare l’equilibrio e la corretta posizione sulla bici, un tracciato dual slalom e un percorso per la balance bike, la bici senza pedali pensata per i più piccoli.

TREKKING E NON SOLO

Arrivati a Les Suches con le seggiovie è possibile intraprendere diversi percorsi di trekking. Tra i più suggestivi, quello che raggiunge il Mont Valaisan, bellissimo punto panoramico dal quale contemplare i 4.000 delle Alpi italiane e lo spettacolo di quelle francesi o il percorso che invece porta nella zona del Piccolo San Bernardo con l’area archeologica e il lago di Verney.

Nelle immense distese di prati, vicino ai boschi, gli appassionati dei mirtilli potranno dedicarsi alla raccolta di questi frutti tanto buoni e tanto salutari, ricchi di vitamina A, C e di sali minerali, che conferiscono alle bacche un’azione antiossidante. Mentre gli amanti dei funghi troveranno soddisfazione nei boschi che scendono verso il paese.

 

Ma in quota si può salire anche solo per rigenerarsi con un tuffo nella piscina all’aperto situata a 2.080 metri, rilassarsi al sole comodamente distesi sulla sdraio, prendersi una pausa gourmet assaporando ottimi piatti regionali e taglieri valdostani nelle baite o gustando open air deliziosi panini.

LA LIBERTÀ VA AL GALOPPO NELLA NATURA

Andare a cavallo è già per se stessa un’attività che regala una forte sensazione di libertà. A La Thuile questa sensazione si amplifica grazie agli splendidi scenari naturali nei quali si può praticare la disciplina. Dai boschi nella zona di Entreves e nei percorsi lungo il fiume al Promise per fare pratica, alle valli più aperte come quella di Petosan per andare al galoppo, l’esperienza regala una completa simbiosi con la natura.

Il centro equestre LTHorses di La Thuile si trova a 1.450 m di altitudine, nella zona delle Funivie, punto di partenza ideale per passeggiate e trekking in alta quota. Le strutture (box, paddock, selleria, reception, campo) sono situate in un’area selvaggia e suggestiva ma allo stesso tempo comodamente raggiungibile. A pochi metri dal maneggio si trova un ampio parcheggio, bar, ristorante e un’area picnic attrezzata.